Polizza vita di un familiare deceduto: come recuperare i dettagli delle polizze dormienti

Le polizze vita sono molto diffuse in Italia, sia per le finalità dello strumento sia per i rendimenti che garantiscono. Spesso chi le sottoscrive nomina un beneficiario in caso di morte ma non comunica allo stesso (o agli eredi legittimi, in caso di assenza del beneficiario) di averla sottoscritta.

Come recuperarle

Esiste uno strumento presso l’ANIA (Associazione Nazionale delle Imprese Assicurazione) denominato Servizio ricerca coperture assicurative vita che consente a chiunque di verificare se si è beneficiari di una polizza vita stipulata con una compagnia assicurativa italiana.

La richiesta può essere inoltrata dagli eredi ma anche da chi, per motivi diversi, pensa di essere stato designato beneficiario della polizza vita. Se ci sono più eredi, ad esempio moglie e due figli, si consiglia di inoltrare delle singole richieste da ciascuno dei membri della famiglia. Questo perchè il padre/marito, magari per pigrizia o disattnzione, potrebbe aver nominato solo uno dei figli o solamente la moglie.

La ricerca si basa infatti su colui che effettua la richiesta: dopo aver verificato la presenza di un’assicurazione sulla vita, l’ANIA verificherò che il soggetto richiedente sia il reale beneficiario della polizza.

Polizze dormienti

Le polizze dormienti sono polizze che non sono state riscosse dai beneficiari e giacciono presso le imprese di assicurazione in attesa della prescrizione.

I termini della prescrizione sono di 10 anni dal verificarsi dei seguenti eventi:

  • decesso dell’assicurato;
  • scadenza della polizza.

In ogni caso si consiglia al sottoscrittore della polizza di fornire all’impresa di assicurazione tutte le informazioni necessarie per contattare il beneficiario in caso di morte. Nel caso in cui non si voglia comunicare al beneficiario di aver sottoscritto una polizza in suo favore, si consiglia di renderlo noto ad una terza persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *